Carmignac

Carmignac Portfolio Grandchildren: Lettera dei Gestori

  • +12.10%
    Performance di Carmignac Portfolio Grandchildren

    nel 1° trimestre del 2023 per la quota A EUR

  • +5.83%
    Performance dell’indice di riferimento¹

    nel 1° trimestre del 2023

  • +51.59%
    Performance del Fondo dalla costituzione (31/05/2019)

    vs. +48,56% dell’indice di riferimento

Nel primo trimestre del 2023, Carmignac P. Grandchildren ha registrato un rialzo pari a +12,10%, a fronte di un apprezzamento dell’indice di riferimento1 pari a +5,83%.

Analisi dei mercati

I mercati azionari globali hanno iniziato l’anno sulla stessa linea con cui avevano chiuso il periodo precedente, continuando a credere con ottimismo che l’inflazione primaria potesse continuare a diminuire, riducendo l’esigenza delle Banche Centrali, come la Fed e la BCE, di aumentare ulteriormente i tassi di interesse. Questo stato d’animo è stato rafforzato dalla crescente convinzione di poter evitare la recessione, grazie al forte aumento dei consumi negli Stati Uniti e al calo dei prezzi dell’energia a livello globale. Il rally del mercato è stato inizialmente trainato dai titoli azionari tecnologici e da quelli dei beni discrezionali, oltre che da altri settori ciclici, come quelli siderurgico, automobilistico e alberghiero. Tuttavia, il rally è stato temporaneamente interrotto dal crollo di Silicon Valley Bank a marzo, che ha accelerato i timori per il settore finanziario nel suo complesso. L’impatto dell’aumento dei tassi di interesse stava evidentemente iniziando a ripercuotersi sull’economia, il che ha catalizzato la ripresa di molti titoli azionari meno esposti al ciclo economico, ad esempio nel settore sanitario, e i rendimenti obbligazionari sono diminuiti drasticamente scontando l’indebolimento delle prospettive economiche.

Analisi della performance trimestrale

Il nostro Fondo, focalizzato esclusivamente su titoli azionari di alta qualità, a crescita secolare e che godono di visibilità, è particolarmente ben posizionato in questo contesto.

La componente IT rappresenta il 26% del patrimonio del Fondo, e ha apportato il contributo migliore alla performance nel trimestre. La migliore singola posizione è risultata Nvidia, con un apprezzamento straordinario dell’86%, dopo che i risultati sull’intero anno hanno confermato il superamento da parte della società della correzione sulle scorte, mentre le previsioni sull’andamento futuro hanno evidenziato un’inversione di tendenza a livello di domanda nei data center e nei circuiti integrati per videogiochi. Inoltre, questo titolo azionario è quello che ha maggiori probabilità di trarre vantaggio dall’esplosione della domanda indotta dai progressi nell’ambito dell’intelligenza artificiale (AI) attraverso ChatGPT, dato che la quantità di chip grafici (GPU) richiesti subirà una notevole accelerazione. Dopo una tale ripresa, abbiamo ridotto la posizione poiché riteniamo che questa tematica sia diventata leggermente speculativa, ma torneremo ad aumentare la posizione in caso di stabilizzazione significativa del prezzo. Si ritiene che anche Microsoft possa beneficiare dell’intelligenza artificiale, poiché ChatGPT è destinato a essere integrato in molti suoi prodotti, e di conseguenza il titolo azionario si è apprezzato di un più modesto ma rispettabile 18%. Anche Palo Alto, azienda di software per la sicurezza, si è apprezzata del 41% poiché la domanda per la sua gamma di prodotti continua a registrare una crescita compresa tra il 10% e il 20%, non ostacolata da alcun impatto macroeconomico, e con obiettivi di gestione pressoché equivalenti.

Il settore sanitario, che rappresenta il 30% del portafoglio, sebbene distribuito in un’ampia varietà di sottosettori tra cui farmaceutica, dispositivi medici e fornitori di apparecchiature per le scienze biologiche, ha anch’esso apportato un contributo significativo nel periodo. La migliore performance è stata registrata da Align Technology, azienda leader nei cosiddetti dispositivi di allineamento trasparenti, che stanno soppiantando gli apparecchi metallici utilizzati per raddrizzare i denti, che si è apprezzata del 55%. Il titolo azionario ha vissuto un periodo molto difficile lo scorso anno, a causa del rallentamento della domanda dovuto a maggiore prudenza da parte dei consumatori, e verso la fine dell’anno i volumi delle vendite di dispositivi di allineamento sono calati sotto il 10% nell’ultimo trimestre. Tuttavia, a innescare il rimbalzo della quotazione azionaria sono state le dichiarazioni del top management, convinto che i livelli minimi nella crescita di questi dispositivi fossero ormai alle spalle soppiantati dalle previsioni di fatturato per il primo trimestre. Abbiamo approfittato del forte picco iniziale registrato dalla quotazione azionaria per ridurre la posizione in modo significativo. Le dichiarazioni del top management sono incoraggianti, ma permane molta incertezza sull’impatto dell’aumento dei tassi di interesse sulla fiducia dei consumatori, e quindi sulla domanda. Eli Lilly è un titolo in cui abbiamo aumentato il posizionamento nel trimestre, rendendolo una delle nostre principali posizioni. Insieme a un altro titolo detenuto in portafoglio, Novo Nordisk, Lilly vanta una posizione dominante sul mercato in rapida crescita dei farmaci GLP-1 per la cura del diabete e dell’obesità. Riteniamo che si tratti di una tendenza destinata a durare per decenni, e abbiamo approfittato dell’inspiegabile debolezza registrata dal titolo Lily, deprezzatosi dell’8% nel trimestre (a differenza di Novo Nordisk che si è apprezzato del 16%), per aumentare fortemente la nostra partecipazione.

In altri settori abbiamo beneficiato dell’assenza di esposizione al settore dell’energia, che ha registrato un calo a seguito della continua flessione dei prezzi delle materie prime, o ai principali titoli finanziari nel settore bancario e in quello assicurativo, penalizzati dal crollo ben pubblicizzato di diverse banche statunitensi e dall’incorporazione di Credit Suisse da parte di UBS. Tali settori non soddisfano i nostri rigorosi criteri di redditività affidabile ed elevata, e quindi non li riteniamo in grado di offrire o sostenere i rendimenti migliori sui lunghi orizzonti temporali di investimento del Fondo. Inoltre, poiché le preoccupazioni per il contesto economico sono destinate ad aumentare, a causa del rialzo dei tassi di interesse, è probabile che la domanda degli investitori per queste aree sensibili al ciclo economico diminuisca.

Prospettive

Le negoziazioni nel trimestre sono state modeste, ma abbiamo utilizzato la copertura sui fattori macroeconomici, che è parte integrante del nostro processo di investimento, per continuare a ridurre l’enfasi sulla ciclicità e per aumentare le posizioni nei titoli azionari difensivi o meno esposti al ciclo economico. Ciò è dovuto alla crescente incertezza per l’attività economica nella seconda metà del 2023. Oltre ad aumentare la posizione in Eli Lilly, stiamo continuando ad aumentare il posizionamento nelle aziende di beni di largo consumo P&G e Colgate, nel produttore di dispositivi medici, Resmed, e nel produttore a contratto di farmaci, Lonza. Allo stesso tempo, stiamo riducendo il posizionamento nei titoli tecnologici, in particolare quelli con rating più elevato appartenenti al settore dei software, quali ServiceNow e Salesforce.

Il nostro obiettivo rimane quello di individuare e detenere partecipazioni redditizie, che offrono rendimenti elevati sul capitale; aziende che riteniamo possano offrire le prospettive migliori su un orizzonte temporale di 5 anni o superiore, con l’obiettivo di detenere le azioni in portafoglio per tutto questo periodo.

Fonte: Carmignac, Bloomberg, dati al 30/03/2023. Performance della quota A EUR Acc. Scala di rischio tratta dal KID (Documento contenente le informazioni chiave). Il rischio di livello 1 non indica un investimento privo di rischio. Questo indicatore può cambiare nel tempo. ¹ Indice di riferimento: MSCI WORLD (USD, con dividendi reinvestiti)

Carmignac Portfolio Grandchildren

Un fondo azionario di convinzione ideato per investitori a lungo termine

Consulta la pagina del Fondo

Carmignac Portfolio Grandchildren A EUR Acc

ISIN: LU1966631001

Periodo minimo di investimento consigliato

Rischio minimo Rischio massimo

1 2 3 4 5 6 7
Principali rischi del Fondo

AZIONARIO: Le variazioni del prezzo delle azioni, la cui portata dipende da fattori economici esterni, dal volume dei titoli scambiati e dal livello di capitalizzazione delle società, possono incidere sulla performance del Fondo.

CAMBIO: Il rischio di cambio è connesso all'esposizione, mediante investimenti diretti ovvero utilizzando strumenti finanziari derivati, a una valuta diversa da quella di valorizzazione del Fondo.

GESTIONE DISCREZIONALE: Le previsioni sull'andamento dei mercati finanziari formulate dalla società di gestione esercitano un impatto diretto sulla performance del Fondo, che dipende dai titoli selezionati

L'investimento nel Fondo potrebbe comportare un rischio di perdita di capitale.

* Scala di Rischio del KID (documento contenente le informazioni chiave). Il rischio 1 non significa che l'investimento sia privo di rischio. Questo indicatore può evolvere nel tempo.

Carmignac Portfolio Grandchildren A EUR Acc

ISIN: LU1966631001
2019 2020 2021 2022 2023 2024 (YTD)
?
Year to date
Carmignac Portfolio Grandchildren A EUR Acc +15.47 % +20.28 % +28.38 % -24.16 % +23.04 % +6.12 %
Indice di riferimento +15.49 % +6.33 % +31.07 % -12.78 % +19.60 % +2.91 %

Scorri a destra per vedere la tabella completa

3 anni 5 anni 10 anni
Carmignac Portfolio Grandchildren A EUR Acc +9.53 % - -
Indice di riferimento +12.14 % - -

Scorri a destra per vedere la tabella completa

Le performance passate non sono un'indicazione delle performance future. Le performance sono calcolate al netto delle spese (escluse eventuali commissioni di ingresso applicate dal distributore)

Fonte: Carmignac al 31/01/2024

Costi di ingresso : 4,00% dell'importo pagato al momento della sottoscrizione dell'investimento. Questa è la cifra massima che può essere addebitata. Carmignac Gestion non applica alcuna commissione di sottoscrizione. La persona che vende il prodotto vi informerà del costo effettivo.
Costi di uscita : Non addebitiamo una commissione di uscita per questo prodotto.
Commissioni di gestione e altri costi amministrativi o di esercizio : 1,70% del valore dell'investimento all'anno. Si tratta di una stima basata sui costi effettivi dell'ultimo anno.
Commissioni di performance : 20,00% quando la classe di azioni supera l'Indicatore di riferimento durante il periodo di performance. Sarà pagabile anche nel caso in cui la classe di azioni abbia sovraperformato l'indice di riferimento ma abbia avuto una performance negativa. La sottoperformance viene recuperata per 5 anni. L'importo effettivo varierà a seconda del rendimento del tuo investimento. La stima dei costi aggregati di cui sopra include la media degli ultimi 5 anni o dalla creazione del prodotto se inferiore a 5 anni.
Costi di transazione : 0,26% del valore dell'investimento all'anno. Si tratta di una stima dei costi sostenuti per l'acquisto e la vendita degli investimenti sottostanti per il prodotto. L'importo effettivo varierà a seconda dell'importo che viene acquistato e venduto.
Grazie per il tuo feedback!