[Background image] [CI] Blue sky and buildings

Carmignac Investissement: Lettera del Gestore

  • Autore/i
    David Older
  • Pubblicato
  • Lunghezza
    4 minuto/i di lettura
  • +6.64%

    Performance di Carmignac Investissement
    nel 2° trimestre del 2021 per la quota A EUR Acc.

  • +6.43%

    Performance dell’indice di riferimento
    nel 2° trimestre del 2021 per l’indice MSCI ACWI (USD) (con dividendi netti reinvestiti).

  • +10.71%

    Performance del Fondo dall’inizio dell’anno
    rispetto al 15,87% dell’indice di riferimento.

Analisi della performance trimestrale

I mercati hanno continuato ad apprezzarsi sotto l’impulso della ripartenza delle economie, delle politiche fortemente accomodanti delle Banche Centrali in atto, e del massiccio sostegno fiscale dei governi. Tuttavia, dopo diversi mesi di sovraperformance dei titoli azionari ciclici/value, si è registrato un cambiamento di leadership di mercato nella seconda metà del trimestre, con la sovraperformance delle azioni growth. Tale movimento è stato accelerato dal cambiamento nelle dichiarazioni della Federal Reserve a giugno, a seguito dell’aumento dei timori di inflazione.

Nel complesso, le prospettive restano positive per i mercati azionari, con la regressione dello scenario di inflazione “galoppante” grazie a un maggiore monitoraggio da parte della Fed. I titoli azionari a crescita secolare dovrebbero essere favoriti da tale contesto che rende la loro crescita costante relativamente più interessante, in particolare in un momento in cui la crescita degli utili delle imprese nel suo complesso è destinata a registrare un rallentamento. Inoltre, la probabilità di forti aumenti delle imposte negli Stati Uniti sta diminuendo, dal momento che la spesa fiscale pare leggermente ridimensionata dalle divisioni all’interno del Congresso USA.

Carmignac

In questo contesto, Carmignac Investissement ha beneficiato del proprio posizionamento bilanciato, con una performance riconducibile sia ai titoli azionari a crescita secolare che alle operazioni sulla ripartenza delle economie. Tra i titoli che hanno apportato le performance migliori del trimestre si distingue Hermès, che è sostenuto dalla forte domanda in Cina e dal lancio del commercio elettronico in altri paesi. Anche Alphabet e Facebook hanno registrato apprezzamenti significativi, grazie alle tendenze positive nell’ambito della pubblicità digitale. Nel settore sanitario, la piattaforma tecnologica cinese di biofarmaci Wuxi Biologics e la società cinese di vaccini Chongqing Zhifei hanno conseguito ottimi risultati.

Peraltro, al di fuori del settore sanitario, le posizioni esposte alla Cina all’interno del Fondo hanno proseguito la sottoperformance del 2021, penalizzate principalmente da attacchi di tipo normativo alle società internet e ai loro partner tecnologici. Quest’anno posizioni a lungo termine, come JD.com e Kingsoft Cloud, hanno penalizzato la performance del Fondo, ma continuiamo a credere nella loro potenziale creazione di valore aggiunto nel tempo nell’ambito dei nuovi quadri normativi.

Qual è il posizionamento del Fondo?

Il nostro processo di investimento è incentrato sull’identificazione delle tendenze secolari più promettenti, al fine di investire in società che presentano forte crescita indipendentemente dal contesto economico. L’investimento socialmente responsabile (ISR) è un aspetto fondamentale della nostra filosofia, ed è pienamente integrato in questo processo. Ciò ci consente di strutturare solide convinzioni in grado di sovraperformare sul lungo periodo, evitando le società in difficoltà a livello secolare che non riescono a offrire crescita interessante e visibile a lungo termine. Questo approccio, tuttavia, non ci ha impedito quest’anno di integrare qualche titolo ciclico in portafoglio, come ad esempio un paniere di titoli industriali statunitensi di alta qualità e aziende attive nell’ambito dei viaggi che hanno fatto leva sul turismo, come Ryanair che ha sostenuto la performance.

Al termine del secondo trimestre la componente più ciclica del mercato, in particolare negli Stati Uniti, ha rispecchiato la ripresa della crescita inducendoci a liquidare il paniere di titoli industriali e a ridurre o liquidare diverse posizioni destinate a capitalizzare sulla ripartenza delle economie, come Booking.com (viaggi online), e Carnival (compagnie di crociera).

Quali sono le nostre prospettive per i prossimi mesi?

Con l’inizio del secondo semestre del 2021, continuiamo a prestare particolare attenzione ai titoli azionari che presentano multipli di valutazione elevati, in un contesto di potenziali aumenti dei tassi d’interesse. Abbiamo quindi ponderato il portafoglio, privilegiando azioni growth che presentano valutazioni a nostro avviso convenienti, e individuabili tra alcune aziende ad altissima capitalizzazione, come Facebook a Google. Facebook presenta un rapporto prezzo/utili (P/E) stimato per il 2021 in linea con l’indice S&P 500 con possibilità di crescita ancora maggiore. La rotazione settoriale e le incertezze legate al quadro normativo hanno penalizzato la quotazione azionaria, ma non tengono conto delle prospettive delle sue attività non monetizzate, come il commercio “social” in-app e la realtà virtuale, su cui si sono concentrati investimenti multimiliardari negli ultimi anni, e che riteniamo siano destinati a costituire la prossima piattaforma social interattiva. Inoltre il contesto normativo nei confronti di Facebook è migliorato alla fine del trimestre, poiché la società è uscita vincente da una sentenza del Tribunale, che ha respinto due cause di monopolio intentate dal Governo statunitense e da una coalizione di Stati volte a compromettere l’attività dell’azienda. Questo rischio è stato identificato come un rischio ambientale, sociale e di governance societaria (ESG) per l’azienda, che ci ha indotti a monitorarla molto attentamente insieme a tutti i soggetti legati alle pratiche relative alla privacy dei dati dei consumatori.

Nel complesso, manteniamo un portafoglio liquido e solido di investimenti di forte convinzione, diversificato in termini di aree geografiche, settori e tematiche. Le nostre principali tematiche ruotano attorno a:

Carmignac

Fonte: Carmignac, 30/06/2021. Altro: 9,3%. La composizione del portafoglio può cambiare nel tempo e senza preavviso.

Queste tematiche dirompenti hanno dimostrato di essere particolarmente resistenti alla crisi economica globale causata dal COVID. Molte delle loro curve di adozione hanno subito una forte accelerazione, aumentando i tassi di penetrazione e i profitti sostenibili. Con la riapertura delle economie globali, crediamo fermamente convinti che i guadagni relativi ai tassi di penetrazione saranno stabili: i consumatori e le aziende continueranno a sostenere i forti trend dell'e-commerce, dei pagamenti digitali, dell'infrastruttura cloud, della pubblicità online e dell’innovazione medica.

Carmignac Investissement

Alla ricerca delle aziende vincenti di oggi e di domani

Consulta la pagina del Fondo

Carmignac Investissement A EUR Acc

ISIN: FR0010148981
2016 2017 2018 2019 2020 2021 (YTD)
?
Year to date
Carmignac Investissement A EUR Acc +2.13 % +4.76 % -14.17 % +24.75 % +33.65 % +11.37 %
Indice di riferimento +11.09 % +8.89 % -4.85 % +28.93 % +6.65 % +23.48 %

Scroll right to see full table

3 anni 5 anni 10 anni
Carmignac Investissement A EUR Acc +19.81 % +11.44 % +9.08 %
Indice di riferimento +16.67 % +13.49 % +13.11 %

Scroll right to see full table

Le performance passate non sono un'indicazione delle performance future. Le performance sono calcolate al netto delle spese (escluse eventuali commissioni di ingresso applicate dal distributore)

Fonte: Carmignac al 29/10/2021

Carmignac Investissement A EUR Acc

ISIN: FR0010148981

Periodo minimo di investimento consigliato

Rischio minimo Rischio massimo

Bassi rendimenti potenziali Alti rendimenti potenziali

1 2 3 4 5 6 7
Principali rischi del Fondo

AZIONARIO: Le variazioni del prezzo delle azioni, la cui portata dipende da fattori economici esterni, dal volume dei titoli scambiati e dal livello di capitalizzazione delle società, possono incidere sulla performance del Fondo.

CAMBIO: Il rischio di cambio è connesso all'esposizione, mediante investimenti diretti ovvero utilizzando strumenti finanziari derivati, a una valuta diversa da quella di valorizzazione del Fondo.

TASSO D'INTERESSE: Il rischio di tasso si traduce in una diminuzione del valore patrimoniale netto in caso di variazione dei tassi.

GESTIONE DISCREZIONALE: Le previsioni sull'andamento dei mercati finanziari formulate dalla società di gestione esercitano un impatto diretto sulla performance del Fondo, che dipende dai titoli selezionati

L'investimento nel Fondo potrebbe comportare un rischio di perdita di capitale.

* Scala di Rischio del KIID (Informazioni chiave per gli investitori). Il rischio 1 non significa che l'investimento sia privo di rischio. Questo indicatore può evolvere nel tempo.

Fonte: Carmignac, 30/06/2021.
1Categoria: Global Large-Cap Equity
2Indice di riferimento: MSCI ACWI (USD) (con dividendi netti reinvestiti).
3Subentro nella gestione il 1° gennaio 2019. Performance della quota A EUR acc. La performance passata non è necessariamente indicativa di rendimento futuro. Il rendimento può aumentare o diminuire a seguito di fluttuazioni valutarie, per le quote prive di copertura valutaria. Le performance si intendono al netto delle spese (escluse eventuali commissioni d’ingresso applicate dal distributore).