La Lettre d'Edouard Carmignac

[Management Team] [Author] Carmignac Edouard

Gennaio 2016 Il commento trimestrale sulle attuali sfide economiche, politiche e sociali, direttamente dalla penna di Edouard Carmignac.

Parigi,

Gentile Signora, Egregio Signore,

  Come forse ricorderà, siamo stati indotti dal mese di settembre scorso a dar prova di grande prudenza, sulla base della nostra analisi che evidenziava una fragilizzazione crescente dei mercati. Mentre le borse mondiali erano animate da una ripresa, a nostro parere compiacente, ci chiedevamo fino a quando i mercati avrebbero mantenuto lo stato d’imponderabilità.

  Abbiamo ormai la risposta. La nuova ondata di debolezza dello Yuan ha ridato consapevolezza agli investitori delle minacce che la decelerazione della crescita cinese fa pesare sull’attività mondiale, due settimane dopo che la FED aveva deciso di permettersi il lusso di dare il via a un rialzo graduale dei tassi ufficiali. Questo inizio di compressione della liquidità globale giunge mentre nella congiuntura americana si moltiplicano i segni di rallentamento, i prezzi della maggior parte delle materie prime sono in caduta libera mettendo a rischio molti paesi emergenti indebitati, e in Europa i programmi di risanamento della spesa pubblica devono affrontare una crescente ostilità. E perfino Angela Merkel, chiave di volta dell’attuale governo dell’Unione, è in difficoltà a causa dell’afflusso dei migranti.

  Pertanto, rispetto agli attuali livelli di valorizzazione, riteniamo che la maggior parte dei mercati azionari non sconta l’accumularsi dei rischi. Rimaniamo vigili ed estremamente prudenti in quanto la nostra principale preoccupazione resta la preservazione del valore del patrimonio dei nostri clienti, in un periodo che si preannuncia difficile. Tuttavia, ci saranno varie opportunità che faremo in modo di cogliere.

  La schizofrenia dei mercati è alimentata dal binomio infernale della paura e della cupidità. Volevo ringraziarLa per la fiducia di cui ci ha onorati in questi ultimi mesi quando la nostra prudenza Le è forse parsa eccessiva. Con il periodo di turbolenza che si preannuncia per le borse, la Sua rinnovata fiducia è cruciale.

  Nell’attesa, mi permetto in questo inizio d’anno di rivolgerLe, Gentile Signora, Egregio Signore, i miei migliori auguri di felicità e di relativa serenità.

Édouard Carmignac