Fund Focus

Carmignac Investissement: Lettera del Gestore

di
02.02.2021

Nel quarto trimestre del 2020, Carmignac Investissement ha registrato un rialzo pari a +15,47% rispetto a +9,91% dell’indice di riferimento*, attestando il rendimento sull’intero anno a +33,65% a fronte di +6,65% rispettivamente.

Mercato azionario


L’ultimo trimestre del 2020 è stato caratterizzato da una performance positiva e generalizzata del mercato.
In un primo tempo la ripresa sui mercati azionari è stata guidata dalle azioni growth, dopo i livelli minimi registrati a marzo. Tuttavia, negli ultimi mesi dell’anno le azioni value hanno registrato un forte rimbalzo, sia nell’universo sviluppato che emergente. Infatti, a novembre la notizia di un vaccino contro il Covid 19 ha impresso ulteriore impulso ai mercati. A seguito di questa notizia, i titoli che nel 2020 avevano registrato un maggiore rallentamento, in particolare compagnie aeree, banche e aziende del settore energetico, si sono fortemente ripresi, riducendo parzialmente la sottoperformance realizzata rispetto alle azioni growth.

Gestione del portafoglio


Nel trimestre, il Fondo ha beneficiato della propria esposizione geografica, ampia e diversificata. In particolare, le nostre posizioni di forte convinzione in Cina si sono apprezzate in modo significativo, determinando la sovraperformance rispetto all’indice di riferimento. Inoltre il nostro approccio di investimento, incentrato sulla crescita secolare, ha continuato a conseguire risultati positivi, come dimostrato dai profitti realizzati in ambito tecnologico, healthcare e dei consumi. In questi settori siamo riusciti a generare alpha significativo, grazie ad alcune tematiche a lungo termine su cui ci stiamo focalizzando. Tra queste figura il cambiamento climatico, che ci ha spinti a investire in società produttrici di auto elettriche e di batterie, in particolare in Cina. Tra queste figurano anche aziende le cui attività ruotano attorno all’utilizzo e all’archiviazione dei big data, e molte società healthcare che, con l’invecchiamento della popolazione e l’aumento delle malattie croniche, si trovano costrette a innovarsi. Infine, ad aprile e a maggio abbiamo introdotto in portafoglio titoli che a nostro avviso erano stati fortemente penalizzati dalla crisi, ma che potrebbero essere favoriti dalla costante ripartenza delle economie. Tra questi, Amadeus, un provider IT spagnolo per il settore dei viaggi e del turismo a livello globale e Safran, produttore di motori a reazione focalizzato sui voli turistici a corto raggio. Queste posizioni ci hanno consentito di mitigare l’impatto della ripresa dei titoli value verso la fine dell’anno.
Tra i titoli che hanno apportato i migliori contributi nel trimestre, figurano le aziende cinesi di auto elettriche, Nio e Xpeng, apprezzatesi rispettivamente del 139% e del 177% nel periodo, e la società di biotecnologie, Wuxi Biologics, una piattaforma cinese che offre soluzioni complete per incoraggiare le aziende a scoprire, sviluppare e produrre prodotti biologici.

Prospettive di investimento


Il 2021 sarà incentrato sulla ripresa economica post COVID e sul protrarsi del massiccio sostegno delle politiche. Tuttavia i mercati si sono già adattati molto rapidamente a questo scenario, e in alcuni casi con un entusiasmo eccessivo. Pertanto, manteniamo prudenza nei confronti dei titoli azionari con valutazioni elevate, e prendiamo profitti in quei titoli maggiormente sostenuti dall’economia del “confinamento” e nelle società cinesi.

Fonte: Carmignac, 31/12/2020
Altro: 4,7% I portafogli dei Fondi Carmignac possono variare senza preavviso. L’utilizzo dei marchi commerciali e dei loghi è stato autorizzato dalle rispettive società, e non implica alcuna affiliazione o promozione di queste ultime.


Al di là di queste considerazioni a breve termine, riteniamo che sul lungo periodo le azioni a crescita secolare, che abbiamo individuato nei settori tecnologico e internet, ma anche healthcare e dei consumi, continueranno a registrare performance positive grazie alle loro ottime prospettive di crescita e ai modelli di business. In alcune situazioni si osserva persino che gran parte della negatività è scontata nei prezzi delle azioni, ad esempio nel caso della regolamentazione dei titoli GAFA (Google, Amazon, Facebook e Apple), ed è probabilmente destinata a crescere in prospettiva futura con l’aumentare della visibilità. Inoltre la crescita secolare non esclude la ciclicità; si sono avute molte opportunità di investimento in aziende penalizzate dal Covid, che combinano un profilo di crescita secolare con ciclicità legata alla “ripartenza”, come Worldline, le aziende fintech europee o Capital One, società emittente di carte di credito negli Stati Uniti, entrambe legate alla ripartenza del turismo e alla riapertura dei negozi. Abbiamo inoltre introdotto in portafoglio Volkswagen, che presenta un aspetto ciclico ma che riteniamo sia pronta a sovraperformare con la crescita della sua gamma di modelli EV (veicoli elettrici).

Nel complesso, manteniamo un portafoglio liquido e solido costituito da titoli di forte convinzione, diversificato in termini di aree geografiche, settori e tematiche. Di fatto, all’inizio del 2021 le nostre tematiche sono incentrate su:

1) digitalizzazione (38%), con titoli come Fiserv, società fintech statunitense, e JD.com, azienda asiatica di commercio elettronico
2) mutamenti demografici (30%), con titoli come la casa farmaceutica danese Novo Nordisk e Medtronic, azienda statunitense di tecnologie mediche
3) acceleratori di tecnologie (23%), con titoli come Kingsoft Cloud, azienda cinese, e Salesforce, società statunitense di software.

Infine, la nostra continua ricerca della crescita ci ha spinti a sviluppare una nuova tematica legata al cambiamento climatico, in particolare per promuovere l’ascesa dei veicoli elettrici e lo sviluppo di energie rinnovabili. All’interno di questa tematica restiamo tuttavia molto selettivi, poiché l’interesse degli investitori è cresciuto molto rapidamente determinando un aumento eccessivo delle valutazioni.

Queste tematiche dirompenti si sono dimostrate particolarmente resistenti alla recessione economica: molte di queste curve di adozione si sono nettamente accentuate, determinando un aumento dei tassi di penetrazione e dei profitti a breve termine. Tuttavia, con la ripartenza delle economie globali, questo trend è destinato a protrarsi: i consumatori e le aziende continuano semplicemente ad accogliere favorevolmente le forti tendenze del commercio elettronico, dei pagamenti contactless, e dell’utilizzo del cloud, mentre proseguono i progressi medici.


Consulta la pagina web del Fondo:

2016 2017 2018 2019 2020 2021 (YTD)
Carmignac Investissement A EUR Acc +2.13 % +4.76 % -14.17 % +24.75 % +33.65 % +7.97 %
Indice di riferimento +11.09 % +8.89 % -4.85 % +28.93 % +6.65 % +10.93 %
3 anni 5 anni 10 anni
Carmignac Investissement A EUR Acc +14.60 % +11.69 % +8.11 %
Indice di riferimento +13.45 % +12.71 % +11.03 %

Fonte: Carmignac al 30/04/2021

Codice ISIN della classe di azioni EUR Acc: FR0010148981. Indice di riferimento : MSCI ACWI (USD) (Dividendi netti reinvestiti). Le performance passate non sono un'indicazione delle performance future.Le performance sono calcolate al netto delle spese (escluse eventuali commissioni di ingresso applicate dal distributore). Dall'1/01/2013, gli indici azionari di riferimento dei nostri fondi sono calcolati con i dividendi netti reinvestiti. Fonte: Carmignac, 31/12/2020. Scala di rischio dal KIID (documento contenente le informazioni chiave per gli investitori). Il rischio 1 non significa un investimento privo di rischio. Questo indicatore può cambiare nel tempo. Il riferimento a una classifica o un premio non garantisce i risultati futuri del Fondo o del gestore.

Carmignac Investissement

Periodo minimo di investimento consigliato

Rischio minimo Rischio massimo

Bassi rendimenti potenziali Alti rendimenti potenziali

1 2 3 4 5 6 7
Principali rischi del Fondo

AZIONARIO: Le variazioni del prezzo delle azioni, la cui portata dipende da fattori economici esterni, dal volume dei titoli scambiati e dal livello di capitalizzazione delle società, possono incidere sulla performance del Fondo.

CAMBIO: Il rischio di cambio è connesso all'esposizione, mediante investimenti diretti ovvero utilizzando strumenti finanziari derivati, a una valuta diversa da quella di valorizzazione del Fondo.

TASSO D'INTERESSE: Il rischio di tasso si traduce in una diminuzione del valore patrimoniale netto in caso di variazione dei tassi.

GESTIONE DISCREZIONALE: Le previsioni sull'andamento dei mercati finanziari formulate dalla società di gestione esercitano un impatto diretto sulla performance del Fondo, che dipende dai titoli selezionati

L'investimento nel Fondo potrebbe comportare un rischio di perdita di capitale.

*Codice ISIN della classe di azioni EUR Acc: FR0010148981. Scala di rischio dal KIID (documento contenente le informazioni chiave per gli investitori). Il rischio 1 non significa un investimento privo di rischio. Questo indicatore può cambiare nel tempo.