Carmignac

Carmignac Investissement: Lettera del Gestore

Carmignac Investissement ha registrato un calo pari a -3,48%* nel terzo trimestre del 2021, rispetto a +1,25% dell’indice di riferimento1. Da quando David Older è subentrato nella gestione2, il Fondo si è apprezzato del 78,17% rispetto al 61,31% dell’indice1.

  • -3.48%
    Performance di Carmignac Investissement

    nel 3° trimestre del 2021 per la classe A EUR.

  • +1.25%
    Performance dell'indice di riferimento

    nel 3° trimestre del 2021 per MSCI World.

  • +78.17%
    Da quando David Older gestisce il Fondo

    vs il 61,31% dell'indice di riferimento.

Analisi della performance trimestrale

I mercati azionari hanno registrato performance contrastanti nel trimestre. Nei paesi sviluppati, il momentum positivo guidato da ingenti stimoli fiscali e monetari legati al Covid e dalla forte crescita degli utili ha subìto una battuta d’arresto a settembre. Le crescenti pressioni inflazionistiche e la prospettiva di un rallentamento della crescita post Covid hanno inciso negativamente sull’entusiasmo degli investitori. Nell’universo emergente, gli annunci del governo cinese sull’inasprimento del quadro normativo di diversi settori ha innescato un sell-off di mercato. In questo contesto, le performance settoriali e geografiche sono risultate eterogenee, con i titoli finanziari, dei materiali ed energetici dei paesi sviluppati che hanno registrato i movimenti più significativi.

Benché abbiano nettamente trainato la sovraperformance nel 2020, le nostre posizioni nei titoli cinesi hanno generato sottoperformance nel trimestre e dall’inizio del 2021. Riteniamo di avere sviluppato competenze nel corso degli anni nell’individuare aziende a crescita secolare, e di esserci esposti in modo significativo a questo paese che trabocca di opportunità di crescita elevata. Tuttavia, il flusso di notizie negli ultimi mesi ha avuto un impatto negativo sul sentiment degli investitori. Il governo cinese ha annunciato nuove iniziative e regolamentazioni con l’obiettivo di promuovere la “prosperità sociale” in senso lato. Tra gli esempi figurano le indagini sulla condotta monopolistica delle principali piattaforme internet, la protezione della sicurezza dei dati dei consumatori, e la garanzia di salari/benefici equi per i lavoratori temporanei impegnati nel commercio elettronico e nella consegna di cibo a domicilio o nel car-sharing. Per quanto le iniziative appaiano razionali, il mercato ha registrato un sell-off a causa della mancanza di chiarezza circa la modalità di impatto dei cambiamenti sui modelli di business. Oltre a queste misure normative, il potenziale fallimento di Evergrande, una grande società cinese di sviluppo immobiliare, ha sollevato timori per l’eventuale contagio ad altri segmenti dell’economia. Tutto ciò ha notevolmente penalizzato i mercati azionari cinesi nel trimestre.

Nonostante la nostra debole esposizione alla Cina, altre posizioni di forte convinzione hanno registrato performance positive, come Salesforce, azienda di software basata sulla tecnologia cloud, attualmente la posizione più importante in portafoglio. Questa società è rappresentativa delle aziende a crescita secolare che ricerchiamo. Presenta un’esposizione a molteplici aspetti della trasformazione digitale che attualmente si sta registrando in tutte le aree geografiche e i settori, con un mercato di riferimento che complessivamente si avvicina ai 175 miliardi di dollari e con una prospettiva di utili solidi e sostenibili nel tempo. Anche l’azienda di sicurezza informatica, SentinelOne, ha contribuito positivamente alla performance. Le società hanno dovuto fronteggiare nuove sfide in termini di sicurezza, poiché la tecnologia cloud e il lavoro da remoto sono diventati imprescindibili. Di conseguenza, molti titoli appartenenti al settore della sicurezza informatica si sono apprezzati vertiginosamente, e la domanda di software innovativi per la sicurezza in una nuova era digitale è più forte che mai. Si prevede che entro la fine dell’anno la spesa globale per la sicurezza informatica superi i 120 miliardi di dollari, e che continui a essere un settore in forte crescita in futuro. Abbiamo liquidato la posizione in SentinelOne a seguito di rendimenti molto elevati, ma abbiamo investito in Palo Alto Networks, azienda statunitense di sicurezza informatica, per mantenere l’esposizione a questa tematica importante. Alcune delle nostre posizioni principali, come Microsoft e Alphabet hanno anch’esse registrato performance positive.

Prospettive

Il nostro processo di investimento ruota attorno all’identificazione di aziende sostenibili favorite da forti tendenze di crescita secolare, al fine di investire in società in grado di registrare performance in diverse condizioni economiche. Ciò ci consente di strutturare solide convinzioni che possano sovraperformare nel lungo periodo, evitando aziende in difficoltà a livello secolare che non riescono a offrire crescita interessante e visibilità a lungo termine.

In qualità di investitori di lungo periodo, riteniamo che il sell-off sui mercati azionari cinesi stia creando buone opportunità e punti di ingresso interessanti. In effetti, una maggiore chiarezza in termini di regolamentazione per le grandi aziende dovrebbe risultare positiva a lungo termine per i mercati cinesi, poiché offrirà agli investitori maggiore visibilità sui modelli di business e migliorerà gli standard di governance societaria. Prevale, tuttavia, la selettività. Ci focalizziamo principalmente su segmenti che hanno scontato uno scenario negativo che riteniamo ingiustificato, e su quelli in cui il rischio governativo è minimo o che godono del totale sostegno del governo, finalizzato alla creazione di aziende leader cinesi come, ad esempio, nello sviluppo di farmaci, nelle tecnologie o nelle energie rinnovabili.

Per i prossimi mesi dovremmo aspettarci un indebolimento del momentum di crescita economica, a causa di minori stimoli fiscali e dell’inasprimento delle politiche monetarie. Ciò dovrebbe di conseguenza incidere negativamente sulla crescita degli utili del mercato nel suo complesso, e prevediamo che ciò possa favorire le società che beneficiano di maggiore visibilità e di tematiche strutturali. Tuttavia, con l’aumento delle pressioni inflazionistiche, la selezione dei titoli potrebbe diventare nuovamente il principale fattore distintivo anche all’interno del trend di crescita.

Manteniamo un portafoglio liquido, diversificato in termini di aree geografiche, settori e tematiche. I nostri temi principali sono incentrati su 1) nuovo consumatore (33%), con operatori del commercio elettronico come l’azienda cinese JD.com e Amazon, marchi di abbigliamento sportivo come Lululemon e Puma, e la società di beni di lusso Hermes 2) economia digitale (30%), con titoli appartenenti al settore fintech come Square e Affirm, le società di software Salesforce e Kingsoft Cloud, e di trasporto e consegna di cibo a domicilio come Uber 3) assistenza sanitaria avanzata (17%), con titoli come l’azienda cinese Wuxi Biologics e Anthem, provider statunitense di servizi sanitari, e 4) cambiamento climatico (6%) con il produttore coreano di batterie LG Chem, e quello statunitense di impianti fotovoltaici residenziali SunRun.

La pandemia ha accelerato le tendenze esistenti. Gli acquisti online, la consegna di cibo a domicilio, i pagamenti digitali, le tecnologie per il lavoro agile, e le infrastrutture basate sul cloud non rappresentano delle novità, ma la crisi sanitaria ne ha ampiamente accelerato la diffusione. Le aziende posizionate per cavalcare queste tendenze non solo stanno avendo un impatto dirompente sugli operatori storici, ma stanno rafforzando la loro leadership all’interno della categoria. Sono queste le società in cui investiamo.

Carmignac

Fonte: Carmignac, 30/09/2021. Altri: 6.3%. La composizione del portafoglio può cambiare nel tempo e senza preavviso

1Indice di riferimento: MSCI ACWI (USD) (con dividendi netti reinvestiti).
201/01/2021
3Fonte: Bloomberg

La performance passata non è necessariamente indicativa di risultati futuri. Il rendimento può aumentare o diminuire a seguito di fluttuazioni valutarie per le quote prive di copertura valutaria. Le performance si intendono al netto delle spese (escluse eventuali commissioni di ingresso spettanti al distributore). Al 01/01/2013, gli indici di riferimento delle quote sono calcolati con i dividendi netti reinvestiti. Fonte: Carmignac, 30/09/2021. Scala di rischio tratta dal KIID (Documento contenente le informazioni chiave per gli investitori). Il rischio di livello 1 non indica un investimento privo di rischio. Questo indicatore può variare nel tempo. Il riferimento a una classificazione o a un premio non costituisce garanzia di risultati futuri del Fondo o del Gestore.

Carmignac Investissement

Come individuare i leader di oggi e di domani

Consulta la pagina del Fondo

Carmignac Investissement A EUR Acc

ISIN: FR0010148981

Periodo minimo di investimento consigliato

Rischio minimo Rischio massimo

Bassi rendimenti potenziali Alti rendimenti potenziali

1 2 3 4 5 6 7
Principali rischi del Fondo

AZIONARIO: Le variazioni del prezzo delle azioni, la cui portata dipende da fattori economici esterni, dal volume dei titoli scambiati e dal livello di capitalizzazione delle società, possono incidere sulla performance del Fondo.

CAMBIO: Il rischio di cambio è connesso all'esposizione, mediante investimenti diretti ovvero utilizzando strumenti finanziari derivati, a una valuta diversa da quella di valorizzazione del Fondo.

TASSO D'INTERESSE: Il rischio di tasso si traduce in una diminuzione del valore patrimoniale netto in caso di variazione dei tassi.

GESTIONE DISCREZIONALE: Le previsioni sull'andamento dei mercati finanziari formulate dalla società di gestione esercitano un impatto diretto sulla performance del Fondo, che dipende dai titoli selezionati

L'investimento nel Fondo potrebbe comportare un rischio di perdita di capitale.

* Scala di Rischio del KIID (Informazioni chiave per gli investitori). Il rischio 1 non significa che l'investimento sia privo di rischio. Questo indicatore può evolvere nel tempo.

Carmignac Investissement A EUR Acc

ISIN: FR0010148981
2016 2017 2018 2019 2020 2021 (YTD)
?
Year to date
Carmignac Investissement A EUR Acc +2.13 % +4.76 % -14.17 % +24.75 % +33.65 % +11.37 %
Indice di riferimento +11.09 % +8.89 % -4.85 % +28.93 % +6.65 % +23.48 %

Scroll right to see full table

3 anni 5 anni 10 anni
Carmignac Investissement A EUR Acc +19.81 % +11.44 % +9.08 %
Indice di riferimento +16.67 % +13.49 % +13.11 %

Scroll right to see full table

Le performance passate non sono un'indicazione delle performance future. Le performance sono calcolate al netto delle spese (escluse eventuali commissioni di ingresso applicate dal distributore)

Fonte: Carmignac al 29/10/2021